In corso

Unexpected Jazz 4: i Novotono in concerto a Bergamo

Domenica 29 gennaio – Chiesa del Monastero Matris Domini

Tornano in concerto i Novotono, il duo di clarinetti e sassofoni dei fratelli Adalberto ed Andrea Ferrari: appuntamento domenica 29 gennaio alle ore 11:00 presso la Chiesa del Monastero Matris Domini (via Locatelli 77) di Bergamo per un viaggio attraverso le mille sonorità di un fitto interplay che ripercorrerà alcuni dei migliori successi del duo con una particolare attenzione al repertorio del felice Wood(Winds) at work. L’evento è prodotto e organizzato da TTB e dal Comune di Bergamo.

Il concerto è preceduto da una breve introduzione storico artistica della chiesa del Monastero, con i suoi affascinanti stucchi secenteschi, e seguito, per chi lo desidera, da una visita al museo Matris Domini. Accompagnano il pubblico i ragazzi e le ragazze de Le Vie del Sacro, il progetto della Diocesi di Bergamo per la Capitale della Cultura.

I due fratelli, virtuosi di una serie infinita di strumenti a fiato, intrecciano i loro temi e le loro improvvisazioni in una serie di dialoghi ispirati dalle infinite timbricità, dal fascino e dall’amore per questi strumenti, ricchi di una lunghissima storia che attraversa tutte le ere musicali.

Essi stessi discendenti di artigiani del legno fanno delle loro radici e dei propri studi musicali materia viva per un’originale lettura di questo insolito organico che tocca infiniti mondi musicali.

Nel salto dall’artigianato alla musica, i Novotono, proprio perché i loro compagni di viaggio sono strumenti della famiglia dei legni, idealmente proseguono una tradizione, la stessa voglia di manipolare il materiale, di dargli una dimensione originale, personale, di trovare soluzioni belle ma soprattutto funzionali all’obiettivo, la cura del dettaglio.

Andrea Ferrari: bass clarinet, alto saxophone, baritone saxophone, Eb tubax

Adalberto Ferrari: bass clarinet, clarinet, alto saxophone, soprano saxophone, contrabbass clarinet

Adalberto Ferrari

Sassofoni e clarinetti

Musicista eclettico, attivo soprattutto nell’ambito jazz, classico ed etnico. E’ stato definito ”il viandante della musica” (Stefano Cazzato 4arts.it), è un viaggiatore-esploratore musicale da sempre interessato al rapporto fra tradizione e contemporaneità, predilige Il linguaggio cosi detto “crossover”, una sorta di concentrato delle esperienze vissute nei vari ambiti senza barriere stilistiche, con un approccio al mondo dei suoni curioso, personale ed aperto. Significative le esperienze di diversa natura vissute con Enrico Fazio, Eddie Prevost, Antony Pay.

Si è formato fra la classica e il jazz. Oltre alle lauree al Conservatorio, ha seguito vari corsi e seminari di perfezionamento ottenendo importanti riconoscimenti in concorsi internazionali.

Il viaggio della vita artistica lo ha portato a collaborazioni e alla costituzione di progetti di respiro internazionale e di ambito molto diverso: da Antony Pay a Enrico Fazio, da Simone Cristicchi a Tollak Ollestad e molti altri. Moltissime le produzioni Teatrali e le produzioni concertistiche con cui collabora. Densa la sua attività concertistica realizzata in buona parte del mondo Stati Uniti, Europa, Cina, Russia, oltre che nei maggiori teatri e sale da concerto Italiane. Dirige l’O.M. Orchestra Maniscalchi con la quale ha effettuato tour di concerti in importantissime istituzioni. Ha registrato per diverse emittenti radiofoniche e televisive in diversi ambiti musicali RAI, RSI e molte altre. Ha registrato e pubblicato più di 20 CD. E’ docente Titolare della cattedra di clarinetto presso il Conservatorio Statale di Musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza.

Tra le collaborazioni ricordiamo quella con: Achille Succi, Enrico Fazio, Alberto Mandarini, Giovanni Falzone, Antony Pay , Gloria Banditelli, Sergio Foresti, Tollak Ollestad, Antonio Zambrini, Marco Ricci, Simone Cristicchi, Le Sorelle Marinetti, Angelo Branduardi e moltissimi altri artisti.

Andrea Ferrari

Sassofoni e clarinetti

Andrea Ferrari è prima che un interprete un musicista: grazie alla sua creatività si dedica da sempre allo sviluppo di un linguaggio molto personale, sia in ambito jazzistico che di musica improvvisata.

Solista e virtuoso in una vasta gamma di strumenti – clarinetto basso, sax baritono, sax basso, tubax Eb – collabora da protagonista con numerosi progetti musicali. Dalla sua ha un suono e un linguaggio ritmico originale: entrambi fattori che ne disegnano la specialissima personalità musicale, lo stile e l’impronta sonora riconoscibili.

Si è formato fra la classica e il jazz. Ha collaborato e creato diverse formazioni ed ensemble di differente estrazione tra cui: Quartetto Martesana, Officina Sonora, Quartet Project, L.I.C., Arioso Ensemble, QM 5tet, NovoTono, JW Orchestra, Orchestra Maniscalchi, Mixiland Jazz Band, Roger Rota OCTO, Andrea Ferrari trio, Andrea Ferrari 4tet.

Ha suonato in Festival e Teatri di rilievo internazionale: Teatro “Filodrammatici” Milano, Sala Congressi Strasburgo, PAC Milano, Teatro “Pavoni” Perugia, Teatro “Puccini” Firenze, Auditorium Parco della Musica di Roma, Teatro della Luna Milano, Teatro “La Fenice” Venezia, Teatro “Romano” Verona, Teatro “Ponchielli” di Cremona, Il Giardino delle Esperidi, Brianza Open Jazz, Bluenote di Milano, Bergamo Jazz Festival.

E’ stato invitato dall’I.C.A. (International Clarinet Association), in qualità di rappresentante italiano, a diverse edizioni del Clarinet Fest che si sono realizzati in prestigiosi contesti internazionali (Belgio, Texas, Ungheria, Cina, ecc.)